CANNES MON AMOUR

Dal 17 al 26 Luglio via Rialto si trasforma nel lungomare più famoso del cinema: La Croisette! 10 dei film più attesi dell'ultimo Festival di Cannes saranno al cinema Rialto per una rassegna di imperdibili anteprime in versione originale sottotitolata, tra i cui i nuovi lavori di Ken Loach, Wes Anderson, Aki Kaurismaki, Wim Wender, Hirokazu Kore-eda ,Todd Haynes e tanti altri!

 

PROGRAMMA

FALLEN LEAVES

Aki Kaurismaki

Per la quinta volta in selezione ufficiale a Cannes, Kaurismäki continua a fare ironica poesia sul mondo degli ultimi. Ansa e Holappa si incontrano per caso una notte a Helsinki. I due hanno vite difficili segnate dal disagio e dalla precarietà, ma il loro incontro sarà l’inizio di una storia che li aiuterà ad amare di nuovo. Dentro l’inconfondibile stile, tra minimalismo narrativo, no sense e citazionismo, Kaurismäki regala mille, piccole epifanie che raccontano la complessità del mondo. Le foglie cadono, ma la speranza, quella, non muore. Un inno, anarchico e liberissimo, alla resistenza umana. Vincitore del Premio della Giuria.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

PERFECT DAYS

Wim Wenders

Vincitore della Palma d’oro per Paris, Texas e per la miglior regia con Il cielo sopra Berlino, Wim Wenders torna a Cannes con la storia di Hirayama, un uomo che per lavoro pulisce i bagni pubblici di Tokyo. Hiramaya ama leggere, ascoltare musica rock e scattare foto in pellicola rifiutando la tecnologia moderna. Una serie di incontri inaspettati svelerà il suo passato. Wim Wenders illumina le piccole cose e compone una riflessione commovente sulla ricerca della bellezza del mondo che ci circonda. La necessità di un incanto che contagia chi è in sala e dà alle immagini un’eleganza stupefacente. Palma al Miglior attore a Koji Yakusho.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

JEANNE DU BARRY

Maiwenn

Il ritorno sul grande schermo di Johnny Depp, diretto e affiancato dalla cineasta francese Maïwenn, già vincitrice a Cannes del Premio della Guria nel 2011, per Polisse. Jeanne ha umili origini ma fin da piccola è bella e brillante. Dedita al libertinaggio, arriverà così tra le lenzuola del Re di Francia Luigi XV e ne diventerà l’ultima favorita dal 1768 al 1774, anno della morte del Sovrano. I protagonisti sono magnetici ed intriganti e dipingono, con ironia, un affresco sfarzoso e perturbante che occhieggia alla pittura del Settecento con sguardo moderno e dissacrante. Una maestosa pagina di Cinema. Film di Apertura.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

MAY DECEMBER

Todd Haynes

Per prepararsi al suo nuovo ruolo, una famosa attrice incontra la donna che interpreterà sullo schermo, la cui vita sentimentale ha acceso la stampa scandalistica e affascinato il paese 20 anni prima. Ricerca della verità e performance artistica, seduzione e voyeurismo: Todd Haynes (Lontano dal paradiso, Carol) dirige Natalie Portman e Julianne Moore in un film raffinato e vorticoso che riflette sull’impossibilità di cogliere fino in fondo la complessità dell’umano e il suo mistero. Intelligenza ed umorismo al servizio di un’opera che mette in luce una spietata umanità: farfalle destinate a regredire a bruchi. In concorso.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

MONSTER

Hirokazu Kore-Eda

Dopo aver vinto la Palma d’Oro (Un affare di famiglia) e il Premio della Giuria (Father and Son), Kore-eda torna in concorso a Cannes per la 7° volta. Quando il figlio inizia a comportarsi in modo strano, Saori crede che potrebbe essere colpa di un’insegnante. Ma è solo la punta dell’iceberg di una parabola che si rivelerà un intricato mosaico di colpe vere o presunte e idiosincrasie contemporanee. Ancora una volta è l’adolescenza il terreno fertile per raccontare la natura cristallina degli affetti e la loro indissolubilità. Cinema poetico impreziosito dalla colonna sonora firmata da Ryūichi Sakamoto. Palma alla Miglior sceneggiatura.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

ASTEROID CITY

Wes Anderson

Una storia di fantascienza pensata come una storia d’amore. Anni ‘50, nell’immaginaria cittadina desertica di Asteroid City si svolge un convegno di astronomia. La convention attira diversi studenti con i rispettivi genitori, ma le loro storie finiranno per sovrapporsi in modi del tutto inaspettati. La smagliante autorialità di Wes Anderson esplode in un affresco dirompente che unisce varie forme d’arte e performance eccezionali. Mescolando fantascienza e western, Anderson parla anche di una serie di paure, collettive e individuali, dando vita a un film molto personale, musicato dal pluripremiato Alexandre Desplat. In concorso.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

ABOUT DRY GLASSES

Nuri Bilge Ceylan

Nuri Bilge Ceylan, già vincitore a Cannes di due Grand Prix (Uzak e C’era una volta in Anatolia) e una Palma d’Oro (Winter Sleep) illumina piccole solitudini in esilio per raccontare le grandi contraddizioni della società turca. Samet è un giovane insegnante d’arte isolato in un villaggio dell’Anatolia che, dopo una serie di eventi, perde le speranze di fuggire dalla vita a cui sembra destinato, fino a quando non incontra un’altra giovane insegnante. In ideale e costante dialogo con i suoi maestri (Bresson, Tarkovskij, Antonioni), Celyan riflette sul bene e il male, l’individualismo e il collettivismo. Palma alla Miglior attrice a Merve Dizdar.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

YOUTH (SPRING)

Wang Bing

Era dalla Palma d’oro a Fahrenheit 9/11 che un documentario non era in concorso a Cannes. Ambientato in uno dei poli dell’industria tessile cinese, Youth racconta di come migliaia di ragazzi provenienti da tutte le province si trasferiscono per lavorare. Hanno 20 anni, dormono insieme, flirtano, scherzano e litigano dietro le loro macchine da cucire. Un’opera monumentale che regala momenti di toccante intimità. Storie minuscole, tutte diversamente uguali, che si riproducono tragicamente in serie, come logica del capitale. La classe operaia, anche quando va all’inferno, vive, desidera, sogna e sboccia come la primavera. In concorso.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

ANSELM

Wim Wenders

«Sono sempre rimasto colpito dall’immensa portata del suo lavoro che tocca storia, astronomia, filosofia, biologia, fisica e miti.» Dopo Pina, Buena Vista Social Club e Il sale della Terra, Wim Wenders torna al documentario per omaggiare l’opera del pittore e scultore Anselm Kiefer. Passato e presente si intrecciano per sfumare il confine tra film e pittura, creando un universo con il quale lo spettatore vive l’illusione di trovarsi all’interno dei luoghi che diventano set in movimento. Un’esperienza che fa luce sul percorso di vita, le ispirazioni e il processo creativo di uno dei più grandi artisti contemporanei. Proiezioni speciali.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

 

THE OLD OAK

Ken Loach

Dopo aver conquistato due volte la Palma d’Oro (Il vento che accarezza l’erba e Io, Daniel Blake) e tre volte il Premio della Giuria, Ken Loach torna con ostinata coerenza all’attivismo cinematografico. The Old Oak è l’ultimo pub rimasto in una cittadina mineraria inglese, ormai vittima dell’abbandono da parte dei giovani. La comunità dovrà imparare a convivere con la presenza di rifugiati siriani. Dopo oltre cinquant’anni di carriera, Loach continua ad osservare le iniquità per trasformarle in materia narrativa vibrante. Puro distillato di tutta la sua poetica, un film di contagiosa umanità che prende atto di una sconfitta, ma suggerisce una via alternativa. In concorso.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

 

 

INGRESSO INTERO 9 € - RIDOTTO 7 €

 


RIALTO STUDIO 📍 Via Rialto, 19 | ✉️ MAIL [email protected] | ☎️ TEL. 051 227926

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.