Non ci sono spettacoli legati a questo evento.

16 MILLIMETRI ALLA RIVOLUZIONE

67 min

Genre: Documentario

Language: Italiano

Director: Giovanni Piperno

Dopo l’acclamato esordio al Torino Film Festival arriva finalmente al cinema Europa dal 26 al 28 Febbraio 16 millimetri alla rivoluzione, un prezioso documentario d’archivio diretto da Giovanni Piperno che riporta alla luce le più belle pagine del cinema militante italiano. Protagonista è Luciana Castellina, storica dirigente comunista e fondatrice del Manifesto, in un dialogo che è una sorta di viaggio nel tempo alla ricerca di un significato dell’essere ancora comunisti oggi. Tuffandosi nel mare di immagini prodotte per il Partito Comunista tra gli anni ’50 e gli ’80 da grandi registi italiani e provenienti dall’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, 16 millimetri alla rivoluzione si interroga su ciò che rimane a più di trent’anni dalla svolta della Bolognina, dell’esperienza di milioni di iscritti al PCI che hanno provato a trasformare sé stessi e il mondo. Un documento d’archivio per illuminare il presente, ma anche una riscoperta del fare politica con impegno, solidarietà, confronto che riporta inevitabilmente alla luce il cinema di quella generazione: un cinema libero, sperimentale, dal basso, empatico, militante che, come direbbe Cesare Zavattini – e così dice nel film – “un cinema di tanti per tanti”.

67 min

Genre: Documentario

Language: Italiano

Director: Giovanni Piperno

Dopo l’acclamato esordio al Torino Film Festival arriva finalmente al cinema Europa dal 26 al 28 Febbraio 16 millimetri alla rivoluzione, un prezioso documentario d’archivio diretto da Giovanni Piperno che riporta alla luce le più belle pagine del cinema militante italiano. Protagonista è Luciana Castellina, storica dirigente comunista e fondatrice del Manifesto, in un dialogo che è una sorta di viaggio nel tempo alla ricerca di un significato dell’essere ancora comunisti oggi. Tuffandosi nel mare di immagini prodotte per il Partito Comunista tra gli anni ’50 e gli ’80 da grandi registi italiani e provenienti dall’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, 16 millimetri alla rivoluzione si interroga su ciò che rimane a più di trent’anni dalla svolta della Bolognina, dell’esperienza di milioni di iscritti al PCI che hanno provato a trasformare sé stessi e il mondo. Un documento d’archivio per illuminare il presente, ma anche una riscoperta del fare politica con impegno, solidarietà, confronto che riporta inevitabilmente alla luce il cinema di quella generazione: un cinema libero, sperimentale, dal basso, empatico, militante che, come direbbe Cesare Zavattini – e così dice nel film – “un cinema di tanti per tanti”.
Evento speciale: al cinema solo 26, 27, 28 Febbraio
Non ci sono spettacoli legati a questo evento.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.